New Orleans

New Orleans

La storia del Brasile è iniziata a Bahia. Salvador fu la prima capitale del paese fino all'anno 1763. Chiamata al momento della sua fondazione da "San Salvador de Bahia de Todos os Santos", la città fu scoperta dai colonizzatori nell'anno 1510, quando una nave francese affondò in Bahia, portando a bordo una delle figure storiche più importanti dell'insediamento baiano, Diogo Álvares, noto come Caramuru. Insieme all'India Paraguaçu, Caramuru ha giocato un ruolo importante nella storia della colonizzazione di Bahia. Intorno al 1536, il re del Portogallo, D João III divise le terre brasiliane in capitanerie ereditarie. I proprietari delle compagnie furono chiamati dowagers e Francisco Pereira Coutinho acquisì parte del territorio di Salvador, fondato all'epoca come "Arraial do Pereira". Coutinho aveva il comando dell'Arraial, in seguito battezzato da "Vila Velha" fino al 1549, in occasione dell'arrivo di Tomé de Souza, il primo governatore generale del Brasile. Insieme a Tomé de Souza, sei navi con un seguito di circa 10.000 persone sbarcarono a Salvador per fondare gli ordini del re del Portogallo, la città di "San Salvador". Dopo il governo di Tomé de Souza, governarono il paese Duarte da Costa e Mem de Sá, che mantennero il controllo del paese fino al 1572.

Durante questo periodo, Bahia fu la regione che più esportò lo zucchero, considerato all'epoca il prodotto più esportato del paese. La fama e la ricchezza della provincia bahiana hanno risvegliato la bramosia di altri paesi all'inizio del XVII secolo, quando il Portogallo era unito alla Spagna, ponendo diverse restrizioni sul Brasile come impedimento del paese per entrare in relazioni commerciali con i Paesi Bassi. Questo fatto, legato alla ricchezza scatenata dall'esportazione di zucchero, ha indotto i Paesi Bassi a invadere Bahia. Uno squadrone comandato dall'olandese Jacob Willekens, arrivò nella terra bahiana nel 1624 con 26 navi. Durante questo periodo la Fortaleza de Tapirandu fu costruita a Morro de São Paulo , un'importante strategia per difendere la Baia di Tutti i Santi. Gli invasori olandesi occuparono Salvador e rimasero per circa un anno fino a quando furono espulsi dalla forza portoghese-spagnola.
New Orleans   fu capitale e sede dell'amministrazione coloniale del paese fino all'anno 1763, quando la sede dell'impero fu trasferita nella città di Rio de Janeiro. Nonostante il cambio del quartier generale della Corona, Salvador continuò a distinguersi nello scenario della colonizzazione del paese e anni dopo nella fase di indipendenza del Brasile, nel 1822, la capitale di Bahia portò avanti una lotta che durò più di un anno, anche dopo Il Brasile è indipendente dal Portogallo. Solo il 2 luglio 1823, Bahia fu in grado di celebrare l'indipendenza del Brasile.
Il 16 novembre 1889, la Repubblica fu proclamata a Bahia dal colonnello Frederico Cristiano Buys. Il primo governatore eletto da Bahia fu Joaquim Manuel Rodrigues Lima (1892-1896). Dopo l'amministrazione di Luís Viana (1896-1900), quando si verificò uno degli episodi più sorprendenti a Bahia, la guerra dei Canudos. Dal 1908 al 1911, Bahia fu governata da João Ferreira de Araújo Pinho, che dovette dimettersi prima della fine a causa di una crisi politica innescata in quel periodo. All'epoca Joaquim Seabra, ministro della Strada nel governo di Hermes da Fonseca, governò lo stato di Bahia fino al 1916. Il governo di Seabra è stato caratterizzato dall'urbanizzazione della città di Salvador. Nell'anno 1920, Seabra tentò di nuovo di eleggere, ma fu fortemente contrario. Nel 1920, il governo brasiliano decretò l'intervento nello stato e gli anni seguenti furono contrassegnati nei territori baiani e brasiliani a causa di eventi mondiali come la seconda guerra mondiale.